Targha-come funziona - Morelleschi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sicurezza Stradale



Cercheremo nel linguaggio più semplice possibile di fornirvi informazioni utili all'acquisto dei sistemi di segnalazioni veicoli non-assicurati/revisionati. Nozioni,  che hanno valore per qualsiasi sistema di segnalazione veicoli non revisionati/assicurati e quindi di lettura targhe.


Tutti, ma proprio tutti, i sistemi per la segnalazione dei veicoli non-assicurati/revisionati si basano sul principale processo della lettura della targa. Quest'ultimo è quindi l'elemento più importante della catena e da tale processo dipende l'efficienza dell'intero sistema, la precisione di lettura ... e di conseguenza la perdita di segnalazioni e denaro.



     
COME FUNZIONA?


Tutti i sistemi per la segnalazione dei veicoli non-assicurati/revisionati si basano sul principale processo della lettura della targa. Quest'ultimo è quindi l'elemento più importante della catena e da tale processo dipende l'efficienza dell'intero sistema, la precisione di lettura ... e di conseguenza la perdita di segnalazioni che in denaro si traduce in perdita di contravvenzioni e soggetti che rimangono beatamente in circolazione. Una volta letta la targa del veicolo e trasformata in un dato digitale, quest'ultimo viene utilizzato per consultare la banca dati del Ministero, il quale restituisce lo "stato" del veicolo.  Il dato viene preso in carico da un software di gestione che invia gli allarmi (solitamente le immagini del veicolo segnalato e la descrizione del tipo di violazione riscontrata) su dispositivi di visualizzazione come Tablet, Cellulari o PC (portatili o fissi). In tutti i casi la soluzione prevede sempre una:

1) POSTAZIONE DI LETTURA: formata da una telecamera di lettura targhe (fissa o mobile) indispensabile per leggere le targhe dei veicoli e trasmettere il dato in digitale al sistema di accertamento e una volta riscontrata la violazione inviare le immagini alla postazione di blocco.
↓  
2) INVIO DATI: dalla postazione di lettura il dato "targa" viene inviato ad un software di gestione il quale collegandosi alla banca dati del Ministero verifica eventuali segnalazioni presenti per quel veicolo. Nel caso risulti non-assicurato o non-revisionato, il software di gestione invia l'allarme al Tablet (o PC) della Postazione di Blocco
↓  
3) POSTAZIONE DI BLOCCO: formata dalla pattuglia di Agenti PM, posta a un centinaio di metri dalla postazione di lettura, la quale, attraverso un Tablet, riceve le immagini dei veicoli sospetti e del tipo di violazione segnalata.


  
SU QUALI PRINCIPI SI BASA LA LETTURA DELLE TARGHE?


Le immagini mostrate alla fine di questo articolo parlano più di mille parole: guardatele! La lettura della targa è una questione piuttosto complessa. Intervengono molte variabili a sfavore della lettura della targa, come:

lo sporco,
il danneggiamento caratteri,
le targhe poco riflettenti,
le ombre sulla targa,
la luce solare riflessa,
oggetti che coprono parzialmente i caratteri,
la velocità,
i fari abbaglianti
Di fronte a questi problemi si vedono i prodotti buoni da quelli scadenti. Il riconoscimento della targa si basa su algoritmi (più o meno sofisticati) d'analisi delle immagini, necessari per estrapolare i caratteri alfanumerici delle targhe. I prodotti che elaborano le immagini direttamente dentro la telecamera (telecamere con OCR incorporato) sono di gran lunga più precisi (di almeno un 20%) rispetto ai sistemi software di lettura targhe per PC (e non a bordo camera).  



  
PERCHE' UNA Telecamera intelligente CON OCR A BORDO E' MEGLIO di un Software di LETTURA TARGHE?


E' semplicemente una questione tecnica. Una buona lettura della targa si basa prima di tutto sul principio fisico di ottenere una buona immagine per la lettura dei caratteri. Anche il vostro occhio legge meglio un documento su PC se le immagini sono di alta qualità. Per ottenere un'immagine di qualità bisogna che la telecamera si comporti come un fotografo professionista: verifica con l'esposimetro quanta luce c'è sulla scena (targa) e regola la macchina fotografica in modo da ottenere la più bella immagine possibile (né troppo buia, né troppo sovraesposta). Le telecamere che hanno l'OCR a bordo (cioè il fotografo a bordo) fanno esattamente questo: regolano la potenza dell'illuminatore in automatico. E' per questo motivo che l'OCR è stato messo "dentro" la telecamera. I software di lettura targhe si devono invece accontentare d'elaborare le immagini che una normale telecamera gli trasmette. Queste telecamere sono tutte senza intelligenza (cioè senza il fotografo) e tantomeno hanno un illuminatore che varia la potenza in modo automatico (è fisso) ...  e quindi inviano spesso immagini scadenti per ottenere un buon risultato di lettura. Per questo motivo le soluzioni basate su soluzioni software di riconoscimento targhe offrono prestazioni di precisione di gran lunga inferiori rispetto a quelle delle telecamere intelligenti con OCR  a bordo.



  


PERCHE' 2 OCCHI SONO MEGLIO di UNO?


La miglior lettura della targa si ottiene esclusivamente utilizzando sensori Global Shutter, ad alta velocità (60 immagini al secondo) e in Bianco/Nero. Questo tipo di sensore evita effetti di strisciamento delle immagini, è antiaccecamento e non è sensibile alla luce dei fari ma solo agli IR (per questo non è a colori). E' altresì vero che avere un'immagine a colori (almeno di giorno) è molto utile alla pattuglia di blocco. Per risolvere questo problema, ma non rinunciare alla precisione di riconoscimento targhe, si utilizza un SECONDO OCCHIO (un sensore a colori) affinchè si possa abbinare ad una buona lettura anche  l'immagine a colori del veicolo. Una telecamera che possiede un solo sensore (che offre solo 30 immagini al secondo) è decisamente meno precisa di una a doppio occhio.





IL SISTEMA DEVE RISPETTARE LA PRIVACY?


Assolutamente si, come tutti i sistemi che trattano dati sensibili e la targa è un dato sensibile perché riconducibile a una persona fisica (il proprietario). Oggi più che mai i prodotti/sistemi devono essere studiati, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche (e soprattutto) dal punto di vista delle norme sulla Privacy dettate dal Garante. Una soluzione che non rispetta tali requisiti rappresenta un incauto acquisto poiché espone l’acquirente al rischio di sanzioni amministrative (Art- 164 bis del Garante - sanzione da 10.000 a 2.400.000 Euro ).



  
QUALI REQUISITI DOVREBBE AVERE UN BUON SISTEMA?


Tutti i requisiti sotto elencati portano con se vantaggi per chi acquista un sistema di segnalazione veicoli rubati, non-assicurati e non-revisionati

la telecamera deve avere l'intelligenza di lettura targhe (OCR) a bordo camera e non basata su software;
la telecamera deve avere un sensore a 60 immagini al secondo e non a 30 Fps;
la telecamera deve possedere un illuminatore che si adatta in modo automatico alle condizioni di luce riflessa della targa e non un semplice illuminatore fisso da regolarsi a mano;
il sistema di lettura targhe deve avere la più alta precisione di lettura (garantita di giorno e di notte);
il sistema deve potersi integrare con i software di videosorveglianza più diffusi al mondo come Milestone e Genetec;
il sistema deve garantire il rilascio di un certificato di "privacy" compliance (cioè il produttore dichiara che il suo sistema rispetta le norme sulla privacy);
l'applicazione software che consulta il database del Ministero e invia allarmi deve essere stabile ed esente da bachi (quindi sviluppata da almeno tre anni);
l'intero sistema deve essere il più veloce possibile a segnalare la violazione, per agevolare la postazione di fermo;
è preferibile che il sistema sia esente da canoni annuali di manutenzione e aggiornamento;
la documentazione tecnica deve essere ben dettagliata e non solo depliant commerciali;
è preferibile che il sistema sia stato prodotto da un vero produttore di telecamere di lettura targhe.
________________________________________________________________________________________

TARGHA193 sfida chiunque a leggere cosi bene!


Siamo tutti bravi a leggere targhe pulite e riflettenti (nuove)... ma la verità è che le targhe sono spesso sporche, deformate, deteriorate, poco riflettenti, sgualcite ... e di fronte a tali condizioni si vede la differenza tra un prodotto e un altro.

Noi lo dimostriamo con i fatti, mostrandovi cosa Targha193 sia in grado di fare. Perchè gli altri non fanno la stessa cosa?

 
Torna ai contenuti | Torna al menu